1. A breve aggiorneremo la piattaforma di Reboot per risolvere alcuni problemi con i plug-in, quindi chiediamo ancora un po' di pazienza, Lo staff di Reboot

Cosa è Arduino e come si programma

Discussione in 'Corso di Arduino' iniziata da RyujiAndy, 17 Dic 2014.

By RyujiAndy on 17 Dic 2014 alle 11:25
  1. RyujiAndy

    RyujiAndy Staff ᗧ͇̿ · · ᗣ͇̿ᗣ͇̿ᗣ͇̿ᗣ͇̿ Staff

    Iscritto:
    15 Dic 2014
    Messaggi:
    557
    Like ricevuti:
    390
    [​IMG]
    In giro per la rete si parla tanto di questa fantastica piattaforma per prototipazione, con le sue innumerevoli applicazioni, che si estendono dalla semplice accensione di LED, o la lettura di sensori (digitali o analogici), fino a progetti più complessi come il controllo di minirobot o come, al momento va di moda, la stampa di oggetti tridimensionali.
    Cosa è in realtà questa piccola scheda? Tralasciando la storia vorrei passare direttamente alle caratteristiche di questo progetto, che essendo OpenSource e OpenHardware è in continua evoluzione: circuiti e processori sempre più complessi ci danno la possibilità di ampliarne le funzioni. Il segreto di Arduino è aver creato un BootLoader che ci permette la programmazione del microcontrollore da una semplice periferica seriale TTL e ci mette a disposizione un'interfaccia di programmazione molto semplice e intuitiva, ma rimane a basso livello molto simile al "C", ma adattato alle esigenze dell'hardware e arricchito da un sacco di librerie che ci semplificano l'utilizzo di componenti specifici.
    L'IDE Arduino (attualmente alla versione 1.0.6) è un derivato del progetto Processing, infatti, sono molto simili anche se l'evoluzione di Arduino si è sviluppata concentrandosi sulle varie board messe a disposizione dalla casa.
    [​IMG]
    In seguito vedremo anche come configurare l'IDE Arduino sovrascrivendo il bootloader, come ampliare la gamma dei microcontrollori Atmel per sviluppare progetti anche al di fuori dei limiti della casa Arduino e soprattutto intendo spiegare, come applicare lo stesso microcontrollore in svariate applicazioni semplici o complesse che siano.
    Comunque lo scopo primario è quello di avvicinare gli utenti ad un mondo che affascina, ma allo stesso tempo scoraggia perché richiede nozioni sia di elettronica che di programmazione.

    Spero di trasmettervi quello che ho imparato, programmando e sperimentando su queste board.
     
    #1
    Ultima modifica: 9 Gen 2015
    A Roxaskh, marcyvee, Swear e 3 altri utenti piace questo elemento.

Commenti

Discussione in 'Corso di Arduino' iniziata da RyujiAndy, 17 Dic 2014.

    1. marcyvee
      marcyvee Intellettuanale
      Vorrei fare un paio di domande prima di buttarmi in questo nuovo hobby:
      1) se ho capito bene, questo Arduino sarebbe una sorta di PLC ho non c'entra nulla e non ho capito niente?
      2) per una persona che di robot e di stampanti 3d, c'è qualcosa di utile che si possa davvero fare? Perché di fatto sì, sembra un bel passatempo, però non vorrei ritrovarmi casa piena di robot che girano;
      3) com'è alimentato questo Arduino? Se bob sono già previste, può andare a batterie?
      4) quello che mi fa venire voglia di privare è una recensione di una scheda ESP "qualche numero" che ho letto su questo sito. È una scheda con un modulo wifi e penso 512 kb o 1 mb di memoria. In questa recensione veniva spiegato che poteva controllare praticamente qualsiasi cosa abbia un relee (o come si scrive). Questa può lavorare indipendente da un Arduino? Si programma sempre con IDE?
      5) ovviamente grazie a chi saprà alleviare i miei dubbi... Tipo @RyujiAndy
    2. RyujiAndy Staff
      RyujiAndy OP Staff ᗧ͇̿ · · ᗣ͇̿ᗣ͇̿ᗣ͇̿ᗣ͇̿
      1) si possiami benissimo ritenerlo un plc a baso costo
      2) La versabilità della board lascia solo alla fantasia il compito di decidere l'utilizzo
      3) si può comodamente alimentare con una normale batteria da 9v, ma esistono anche soluzioni dedicate
      4) L'ESP8266 è dipersè un microcontrollore con modulo WLAN-SoC, e si lascia benissimo programmare dall'IDE arduino, basta una modifica al firmware di serie;
      L'unica pecca è il numero ridotto dei pin I/O e per giunta tutti digitali, per questo viene accoppiato con arduino.
      5) Di nulla.
      A marcyvee piace questo elemento.
    3. marcyvee
      marcyvee Intellettuanale
      Ha una porta usb quella ESP8266? Per programmare queste mi servirà sapere usare IDE no? Cos'è che mi dici dei pin? Che problema ha il fatto che siano digitali?

      Volendo potrei attaccarla alla porta di casa (quella che fai scattare col bottone del citofono) ed aprirla col cellulare? Queste ESP posso alimentarle con la corrente di casa?
    4. RyujiAndy Staff
      RyujiAndy OP Staff ᗧ͇̿ · · ᗣ͇̿ᗣ͇̿ᗣ͇̿ᗣ͇̿
      Serve un adattatore seriale/usb o arduino. Il fatto che non abbia Pin analogici comporta il fatto che siamo costretti ad usare componenti digitali quindi niente termoresistenze ecc.
      L'esp viene alimentato con 3.3v dc quindi ti serve un convertitore di corrente.
    5. marcyvee
      marcyvee Intellettuanale
      Ok, siamo andati oltre adesso :tearsofjoy:
      Mi leggo un libro che insegna a programmare e poi mi compro 4 o 5 esp, poi mi faccio risentire ok? Posso considerarti il mio maestro?
    6. RyujiAndy Staff
      RyujiAndy OP Staff ᗧ͇̿ · · ᗣ͇̿ᗣ͇̿ᗣ͇̿ᗣ͇̿
      Ho smesso di insegnare wiring ed Electronica digitale, Ma chiedi pure
    7. marcyvee
      marcyvee Intellettuanale
      Sì maestro! Corro a comprare l'adattatore serial/usb o qialunque cosa sia (quello che ha linkato standardbus) e un paio di ESP, poi mi metto a leggere ed imparare
    8. zoomx
      zoomx Livello 19
      Se compri un ESP8266 dai un occhio alle board NodeMCU che hanno a bordo il convertitore USB/seriale con tanto di porta USB.

      La scelta della board giusta però dipende da cosa vuoi fare.
      A marcyvee piace questo elemento.
    9. marcyvee
      marcyvee Intellettuanale
      Non ho capito praticamente niente... Comunque ormai ne ho già prese in paio con anche l'adattatore usb per il seriale.

      Quello che vorrei fare è poter aprire con il telefono la porta di casa mia, quella che scatta quando schiacci il bottone sul citofono, per intenderci.

      Ho anche quasi finito il libro su come programmare l'arduino. Il problema è che ora, sebbene abbia capito a grandi linee come far lampeggiare 4 led, mi mancano le conoscenze di base di elettronica (o elettrotecnica, non so nemmeno la differenza). Per esempio, non so cosa sia una porta seriale o come si debba fare per far diventare la corrente di casa a 3.3 volt per alimentare l'ESP8266. Non so nemmeno se la corrente di casa sia continua o alternata :grin:

      Come faccio per acquisire queste conoscenze di base?
    10. zoomx
      zoomx Livello 19
      In effetti ti manca parecchio.
      Scaricati questo
      https://archive.org/details/ImparareLElettronicaPartendoDaZero
      In PDF o anche in altri formati. E' la base. E' in italiano.

      La scheda nodeMCU è questa
      [​IMG]
      Vome vedi da una parte c'è la microUSB che permette il collegamento diretto con il PC.
      La corrente di casa è in alternata, non la toccare mai perché si muore.
      In ogni caso per molti tuoi dubbi usa Google o la wikipedia.
      A marcyvee piace questo elemento.
    11. marcyvee
      marcyvee Intellettuanale
      Grazie mille! Era quello che cercavo!

Condividi questa Pagina