1. A breve aggiorneremo la piattaforma di Reboot per risolvere alcuni problemi con i plug-in, quindi chiediamo ancora un po' di pazienza, Lo staff di Reboot

La blockchain di Bitcoin diventa una darknet decentralizzata

Discussione in 'Sicurezza informatica' iniziata da StandardBus, 5 Nov 2015.

  1. StandardBus

    StandardBus Alan

    Iscritto:
    15 Dic 2014
    Messaggi:
    4.091
    Like ricevuti:
    5.334
    La blockchain di Bitcoin può essere utilizzata anche diversamente dall'invio di denaro digitale, e le possibilità sono così ghiotte che diverse persone stanno pensando ai possibili impieghi. Tra questi c'è l'arcinoto fondatore di Megaupload, Kim Dotcom, che ora sta pensando a mettere in piedi un internet alternativo, decentralizzato, che non dipenda da server e quindi non possa soffrire di attacchi DDoS o censura da parte dei governi, che del resto non sono riusciti nemmeno a bloccare l'utilizzo degli stessi Bitcoin.

    [​IMG]

    L'esistenza continuata del Bitcoin, dopo anni dalla sua nascita, è la conferma che la blockchain funziona, o almeno il suo principio di funzionamento è giusto. Perchè allora non usarla per contenere qualcosa di diverso dai Bitcoin? Dati, per esempio, o informazioni.
    Ecco quindi che la MEGAnet diventa sempre più un'idea concretizzabile.

    Dotcom avrebbe lavorato per due anni al progetto MEGAnet, riuscendo a sviluppare una nuova blockchin più veloce di quella impiegata da Bitcoin. Le sue intenzioni in effetti erano state svelate già nel 2013, quando in un intervista spiegò di voler ostacolare i piani di sorveglianza della rete attuata dai governi, tramite una "nuova rete" criptata non basata sull'identificazione ad IP.

    Di reti decentralizzate ne esistono già alcune, tra le quali anche Freenet (https://freenetproject.org/), il problema è che non sempre vengono utilizzate. In pratica, il funzionamento alla base è che le informazioni per ricreare una pagina web vengono messe nuovamente a disposizione sulla rete da ogni utente che visita il sito, in una rete P2P che più o meno funziona come l'attuale rete Torrent.

    "Se hai 100 milioni di smartphone con l'app MEGAnet installata, avremo più capacità di memorizzazione online, calcolando anche la potenza di calcolo e la banda disponibile, dei 10 più grandi siti internet al mondo combinati insieme. Questa è la potenza di MEGAnet"


     
    #1
    Ultima modifica: 5 Nov 2015
    A torzius, SkyLink98 e montale piace questo elemento.
  2. torzius

    torzius Videogamer

    Iscritto:
    23 Gen 2015
    Messaggi:
    387
    Like ricevuti:
    122
    Spiegato ad un comune mortale che significa? Che in futuro avremo "ADSL" alternative?
     
    #2
  3. StandardBus

    StandardBus Alan

    Iscritto:
    15 Dic 2014
    Messaggi:
    4.091
    Like ricevuti:
    5.334
    No, semplicemente che caricheremo pagine web da altre fonti, che come il torrent, non si appoggiano a server e non sono controllabili dalle autorità.
    Il principio è: se funziona per i file (spesso illegali) perchè non dovrebbe funzionare per le informazioni?
     
    #3
    A torzius piace questo elemento.
  4. torzius

    torzius Videogamer

    Iscritto:
    23 Gen 2015
    Messaggi:
    387
    Like ricevuti:
    122
    Forte!
     
    #4
  5. xX Dani Xx

    xX Dani Xx Livello 8

    Iscritto:
    15 Giu 2015
    Messaggi:
    196
    Like ricevuti:
    81
    Non ho capito bene...come fa un pc a collegarsi ad un internet senza server?
     
    #5
  6. torzius

    torzius Videogamer

    Iscritto:
    23 Gen 2015
    Messaggi:
    387
    Like ricevuti:
    122
    Tramite p2p, in pratica i vari pc nella rete comunicano tra di loro senza un server che fa da intermediario.
     
    #6
  7. xX Dani Xx

    xX Dani Xx Livello 8

    Iscritto:
    15 Giu 2015
    Messaggi:
    196
    Like ricevuti:
    81
    In pratica un pc ospitala pagina web e appena un altro pc si collega ,diventa lui il server e così via?
     
    #7
  8. torzius

    torzius Videogamer

    Iscritto:
    23 Gen 2015
    Messaggi:
    387
    Like ricevuti:
    122
    Esatto
     
    #8
    A StandardBus e xX Dani Xx piace questo messaggio.
  9. StandardBus

    StandardBus Alan

    Iscritto:
    15 Dic 2014
    Messaggi:
    4.091
    Like ricevuti:
    5.334
    Freenet funziona in modo analogo: ogni computer che visita una pagina web diventa a sua volta un hoster della pagina stessa, mettendola a disposizione di altri utenti se necessario.
    Ma solo il proprietario del sito ha l'autorità di poter modificare il contenuto delle pagine. Questo limita molto i contenuti che possono essere visualizzati, o comunque l'interattività con gli utenti, ma forse Meganet può ovviare a questo problema.

    Come per navigare in internet serve un browser, anche per navigare nelle reti decentralizzate serve un browser apposito (usato da poche persone e quindi di scarso interesse per i BIG di internet).
    Ma se prendesse piede uno di questi internet decentralizzati alternativi, probabilmente tutti sarebbero costretti ad avere sia una facciata internet che una facciata Xnet, come succede per le app: porting equivalenti sia su Android, iOS che Windows Phone.
    Pagine Internet e pagine Xnet.
     
    #9
  10. torzius

    torzius Videogamer

    Iscritto:
    23 Gen 2015
    Messaggi:
    387
    Like ricevuti:
    122
    ma nel momento in cui il mio pc diventa un "server" temporaneo, non sono esposto a rischi maggior che se il sito fosse ospitato su un server?
     
    #10
  11. StandardBus

    StandardBus Alan

    Iscritto:
    15 Dic 2014
    Messaggi:
    4.091
    Like ricevuti:
    5.334
    No i rischi sono limitati a quelli che chiunque ha utilizzando torrent.
    Poi ovviamente dipende dai contenuti. Sicuramente verranno implementate nuovi metodi per garantire la sicurezza dell'utente.
     
    #11
Sto caricando...

Condividi questa Pagina