1. A breve aggiorneremo la piattaforma di Reboot per risolvere alcuni problemi con i plug-in, quindi chiediamo ancora un po' di pazienza, Lo staff di Reboot

LE PROTEZIONI NELLE CONSOLES - SONY PLAYSTATION CLASSIC

Discussione in 'Playstation 1' iniziata da student, 6 Dic 2018.

  1. student

    student Staff Livello 41 Staff

    Iscritto:
    30 Ago 2015
    Messaggi:
    3.941
    Like ricevuti:
    3.946
    [​IMG]
    Nel pieno furore delle "mini" console rilasciate cavalcando l'onda della nostalgia anche Sony, il 3 Dicembre del 2018, ha deciso di scendere in campo con la versione "Classic" della sua prima console !

    Esteticamente molto simile all'originale (ma decisamente più piccola!) e con product code SCPH-1000R, offre 2 joypad di dimensioni reali collegati alla macchina tramite 2 comuni porte USB:
    [​IMG]
    Si alimenta grazie ad una porta microUSB 5V 1A ed ha in dotazione 20 titoli precaricati che hanno avuto molto successo all'epoca della prima Playstation:
    [​IMG]
    anche se mancano grandi nomi come ad esempio Crash Bandicoot (forse per problemi legati ai marchi).

    Alcuni titoli sono in comune tra le varie regioni ma non mancano le "personalizzazioni" da paese a paese:
    [​IMG]

    Il numero di giochi non è ufficialmente incrementabile come ha dichiarato un portavoce Sony ad IGN:
    ma questo "problema" è stato presto "risolto" dagli sviluppatori che amatorialmente si dileggiano nel modificare le consoles :smile:

    La console si basa su un eseguibile iniziale (showlogo) che mostra il logo della console con la classica musichetta originale:
    [​IMG]
    (che contiene un file .wav e 72 .png sequenziali per l'animazione) e di una interfaccia grafica proprietaria (ui_menu) che avvia i giochi tramite una versione riadattata del famoso emulatore PSX chiamato PCSX ReARMed:
    [​IMG]
    Ebbene si, l'emulazione eseguita da questa piccolina non è farina del sacco di Sony !



    SPECIFICHE TECNICHE E RAPIDO CONFRONTO CON LE "MINI"

    Il cuore elaborativo della console è un SoC MediaTek 8167A:
    [​IMG]
    che sotto il metallo presenta un Quad-Core ARM Cortex-A35 (2015) associato ad una GPU IMG GE8300 (2016), buoni per una buona emulazione dei titoli PSX.

    Eccovi un rapido confronto tra la sua GPU e quella delle mini Nintendo:
    [​IMG]

    e tra la sua CPU (64bit) e quella delle mini Nintendo (32bit):
    [​IMG]

    La sua dotazione in RAM è di 1GB DDR (contro i 256MB DDR delle Mini) e la sua memoria flash è di 16GB (contro i 512MB delle rivali targate N), capienza necessaria visto che, mediamente, una immagine di un disco Playstation occupa circa 300-350MB contro i pochi KB/MB delle ROMs NES/SNES.

    Per i più curiosi ecco le specifiche del Raspberry Pi3:
    [​IMG]



    LE PROTEZIONI E LORO BYPASS

    La console ha una eMMC di 16GB suddivisa in 10 diverse partizioni:
    [​IMG]
    quella contenente i giochi è di 14GB (GAADATA) e risulta palesemente criptata come potete leggere chiaramente dai suoi primi bytes:
    [​IMG]

    Il bravo dev honeylab (bakueikozo su twitter), già noto per essere stato tra i primi ad "hardmoddare" il NES Mini, ha scoperto che, shortando tra loro le 2 piazzole poste vicino alla porta microUSB utilizzata per caricare, sul lato inferiore del PCB:
    [​IMG]
    e collegando i pins in foto (i 3 pins con saldati i fili blu sulla sinistra):
    [​IMG]
    si ottiene accesso UART alla console, ed ha creato uno script per avere il root sulla stessa.

    Di seguito madmonkey, il Russo noto per aver creato il primo hakchi (modifica software per il NES mini) ha poco dopo scoperto questo:
    [​IMG]
    in pratica chi ha sviluppato il software della console ha fatto si che gli updates (o sarebbe meglio dire "il caricamento del firmware nella console" visto che di updates previsti non se ne parla) venissero firmati con la key pubblica di Sony e non con quella privata... da qui è nato gpghack, un tool in grado di avviare, sfruttando un update firmato correttamente, scripts linux direttamente da una chiavetta USB formattata FAT32 inserita nella porta USB2 della console. E'scontato dire che questo hack è stato successivamente utilizzato nei più svariati modi !

    Nemmeno 48 ore dopo dal suo rilascio è uscito infatti BleemSync, un primo rudimentale tool utilizzabile per leggere giochi da drives esterni USB (chiavette o HDD).

    Poco dopo sempre honeylab, grazie al gpghax di cui sopra, è riuscito ad interfacciare via USB una scheda di rete LAN per comunicare con la console via telnet:
    [​IMG]
    e, non contento, ha addirittura aggiunto una terza porta USB alla sua console:
    [​IMG]
    assieme ad altre curiose amenità disponibili nel suo blog ed account twitter come un case per rendere veramente "portable" la console:
    [​IMG]

    oppure utilizzare i JoyCon switch via bluetooth:


    Il ragazzone ha anche scoperto il perchè alcune tastiere, premendo ESC, sono in grado di far apparire il menu di configurazione di PCSXRearmed (l'emulatore interno che avvia i giochi PSX): in pratica il kernel della console è compilato con l'opzione di disabilitare qualsiasi input da parte di mouse e tastiere di tipo HID:
    [​IMG]
    Le (poche) tastiere che invece funzionano lo fanno perchè inviano codice USB "grezzo" anzichè utilizzare le specifiche HID del USB di conseguenza il vincolo impostato nel kernel viene bypassato (stesso discorso se si collegano periferiche USB bluetooth che utilizzano invece il protocollo HIDP ma per utilizzare queste periferiche è necessario installare con un exploit i drivers .ko).

    Inoltre si è scoperto che la bootROM della console non verifica la firma del payload download che si carica:
    [​IMG]
    quindi la bootrom stessa è dumpabile senza sforzo ed è stata infatti ottenuta da yifan il quale si chiede se si possa veramente parlare di "hacking" quando in un dispositivo non vengono implementati sistemi di sicurezza potenzialmente disponibili :smile:

    Tutto questo ha portato, poco prima di Natale 2018, al rilascio della prima versione beta del set di emulatori RetroArch con ben 91 cores e la scelta all'avvio della console di poter utilizzare l'interfaccia standard oppure RetroArch !
    [​IMG]
    [​IMG]



    CONCLUSIONI

    Da quello che avete appena letto potete facilmente dedurre come Sony stessa abbia decretato la fattibilità della modifica a questa console implementando misure di sicurezza ben al di sotto degli standard attuali soprattutto se confrontate con suoi altri prodotti anche più datati o addirittura non aggiungendone affatto anche se possibili (vedi bootROM non protetta)… che dire... siamo di fronte ad una manovra puramente commerciale a mio avviso non fatta per raggranellare qualche spicciolo (visto il colosso che si ha di fronte) ma effettuata principalmente per far parlare di sè osservando e seguendo furbamente le vincenti manovre delle rivali (le altre "mini") e, come sempre, nel bene o nel male, ci è riuscita sfruttando quel sapore nostalgico che ogni retrogamer tiene più o meno nascosto dentro di sè !
     
    #1
    Ultima modifica: 30 Dic 2018
    A jtagger73, AngelDavil88, zoomx e 3 altri utenti piace questo elemento.
  2. IlVampirelloXY

    IlVampirelloXY Livello 16

    Iscritto:
    3 Feb 2016
    Messaggi:
    700
    Like ricevuti:
    299
    Ma che Sony avvesse voglia di regolare il fatturato a fine anno con la vendita delle mini!
    Cosi sbragata cosi subito .. prima di nanatle …. ne vuol evendere a bomba. quasi quasi la compro.
     
    #2
  3. Toad882

    Toad882 Livello 15

    Iscritto:
    9 Dic 2015
    Messaggi:
    596
    Like ricevuti:
    173
    Magari avessero così poche protezioni le nuove console :smirk:
    Come sempre ottimo articolo da parte di student. Grazie continua così :peace:
     
    #3
    A student piace questo elemento.
  4. MadDog.76

    MadDog.76 -- Gunslinger --

    Iscritto:
    7 Ott 2015
    Messaggi:
    1.003
    Like ricevuti:
    304
    Anch'io, solo per il gusto di modificarla... E poi rimetterla nel cassetto come la SNES Mini...
     
    #4
    A jtagger73 e student piace questo messaggio.
  5. jtagger73

    jtagger73 Livello 8

    Iscritto:
    18 Apr 2015
    Messaggi:
    184
    Like ricevuti:
    91
    sta venendo una voglia matta anche a me...
     
    #5
  6. RingRow

    RingRow Livello 2

    Iscritto:
    24 Mag 2017
    Messaggi:
    27
    Like ricevuti:
    3
    Mi piace davvero tanto questa serie, se non sbaglio c'era un elenco con tutte le discussioni ma non riesco a trovarlo...
     
    #6
  7. Toad882

    Toad882 Livello 15

    Iscritto:
    9 Dic 2015
    Messaggi:
    596
    Like ricevuti:
    173
    #7
    A RingRow piace questo elemento.
  8. RingRow

    RingRow Livello 2

    Iscritto:
    24 Mag 2017
    Messaggi:
    27
    Like ricevuti:
    3
    #8
  9. student

    student Staff Livello 41 Staff

    Iscritto:
    30 Ago 2015
    Messaggi:
    3.941
    Like ricevuti:
    3.946
    Esatto, la raccolta contiene solo gli articoli che ho revisionato e che il nostro super @darkangel84 ha trasformato in comodi pdf.

    Grazie :smile:

    Aggiunta la spiegazione sul perchè alcune tastiere riescono a far visualizzare, premendo ESC, il menu di PCSXRearmed mentre altre no ed alcune info sul sistema operativo :smile:
     
    #9
    Ultima modifica: 20 Dic 2018
Sto caricando...

Condividi questa Pagina