1. A breve aggiorneremo la piattaforma di Reboot per risolvere alcuni problemi con i plug-in, quindi chiediamo ancora un po' di pazienza, Lo staff di Reboot

LE PROTEZIONI NELLE CONSOLES - TIGER GIZMONDO

Discussione in 'Altre piattaforme' iniziata da student, 22 Apr 2021.

  1. student

    student Staff Livello 45 Staff

    Iscritto:
    30 Ago 2015
    Messaggi:
    4.839
    Like ricevuti:
    5.003
    [​IMG]
    Pochi conosceranno questa "meteora" apparsa nel mondo delle consoles portatili nel Marzo 2005 per essere messa fuori produzione nel Febbraio dell'anno successivo. Hardware da paura con tanto di partnership NVidia: sotto il cappello troviamo infatti una GPU NVida GoForce 3D 4500, una CPU ARM920T Samsung 400MHz, 64 mega di RAM, 64 mega di flashNAND, modulo GPS e lettore SD ! Insomma un vero concentrato tecnologico ! Dal punto di vista dei competitors della settima generazione di consoles della quale fa parte vantava rivali come il Nintendo DS e la PSP e nonostante al suo esordio promettesse cose mirabolanti per l'epoca subì un triste destino. Ma perchè qualcosa che all'atto pratico era un videogioco portatile, un lettore MP3, un lettore video, una fotocamera, un lettore SD (non-SDHC), un GPS, una periferica di gioco multiutenza bluetooth... insomma era tutto quello che in quegli anni un utente avrebbe desiderato hafatto questa triste fine ? (ricordiamo che era il periodo dei Nokia N70, N80, N90 ed era da poco uscito l'N-Gage). Se volete saperlo vi aspetta una lunga ma "interessante" storia !



    LA STORIA

    L'INCIDENTE...

    Per capirlo dobbiamo partire da... un incidente d'auto occorso a più di 300Km/h... non ad una macchina qualunque ma ad una Ferrari Enzo... iniziato con una sbandata e terminato contro un palo della luce di legno (foto reali dell'incidente):
    [​IMG]
    [​IMG]

    L'incidente avvenne in California sulla Pacific Coast Highway nel Febbraio 2006 vicino alla spiaggia di El Pescator a Malibu ma... cosa può mai correlare questo danno da circa 1 milione di dollari (valore approssimativo dell'auto al momento del "botto") alla console ? Il nome di uno degli uomini alla guida - Bo Stefan Eriksson:
    [​IMG]
    L'uomo era infatti lo svedese fondatore della Gizmondo ! Salvatosi probabilmente per la grande qualità dell'abitacolo in fibra di carbonio dell'auto, l'allora 44enne venne "studiato" a fondo dalle autorità per capire qualcosa di più sul perchè di un incidente così drammatico ed altrettanto raro da vedere.


    L'incidentato riferì subito alla polizia accorsa sul posto di non essere stato lui al volante ma tale "Dietrich", misterioso individuo fuggito a piedi sulle colline subito l'impatto. La chiamata alla polizia fu fatta da tale Trevor Karney che usò il cellulare di un uomo che passava di lì con l'auto; Trevor, con accento irlandese, disse di essere passeggero di una Mercedes che era dietro la Ferrari, sceso subito dall'auto per controllare lo status degli incidentati e... abbandonato sul posto dal guidatore della stessa Mercedes su cui viaggiava perchè, preso dal panico, era anche lui fuggito... la cosa iniziava a farsi strana... non meno di quando Eriksson tirò fuori dal portafogli un tesserino di una task force antiterrorismo... poco dopo un SUV e un'altra auto si fermarono accanto all'incidente e scesero 2 uomini identificatisi come funzionari della sicurezza nazionale: volevano parlare subito con Eriksson... il vice-sceriffo che stava effettuando i rilievi chiamò la centrale per sapere cosa avrebbe dovuto fare e gli fu risposto di trattenere sul posto Eriksson lì mentre venivano inviati elicotteri ed unità di soccorso alpino alla ricerca del "fuggiasco" Dietrich che non fu trovato. Il poliziotto aveva notato gli occhi iniettati di sangue dell'incidentato e quindi lo sottopose ad alcool test che risultò lievemente positivo (0.09 con un limite di 0.08) ma nonostante questo agli uomini fu permesso di andarsene... grave errore ! La polizia il giorno stesso ricevette una chiamata dall'uomo che aveva prestato il cellulare a Karney dicendo di aver trovato sotto il sedile anteriore della sua auto un caricatore di pistola Glock 40 con all'interno dei proiettili... chi ce lo aveva messo ? Probabilmente lo stesso Karney !

    La storia ebbe grande risalto mediatico perchè quella Ferrari distrutta era un modello che veniva venduto soltanto a chi aveva già una Ferrari; uscita sul mercato con un prezzo di circa 650.000$ ne valeva al momento dell'incidente circa 1.200.000; vennero scritti numerosi articoli sull'argomento e ci furono anche i "creativi": chi creò magliette con la foto dell'incidente con scritto dietro "… DIETRICH?"
    [​IMG]
    chi fece torte commemorative:
    [​IMG]
    chi andò in cerca di frammenti dell'auto per poi rivenderli su ebay tanto era raro l'avvenimento:
    [​IMG]

    La storia approdò a breve oltre i confini americani e, giunta all'orecchio dei funzionari della Scotland's Capital Bank, questi chiamarono il dipartimento di polizia per dire che l'auto distrutta apparteneva loro ed era stata noleggiata ad Eriksson nel 2005 quando era un dirigente di Gizmondo e mancoa dirlo, moroso già da tempo (non avevano ancora denunciato il furto dell'auto perchè credevano che fosse ancora in Inghilterra); poco dopo la banca inglese Lombar chiamò per chiedere se per caso assieme alla "Enzo" rossa lo svedese avesse con sè anche un modello nero... ed infatti c'era ! Parcheggiata nel garage della casa da 3 milioni e mezzo di dollari che il tipo aveva a Bel-Air...
    [​IMG]
    assieme ad una Mercedes SLR McLaren... della quale una terza banca aveva recentemente denunciato il furto... in totale quasi 4 milioni di dollari di automobili trafugate dagli UK agli USA... non si sa bene come...

    Ma abbiamo ancora un piccolo colpo di scena: quando gli investigatori andarono a cercare l'irlandese Karney scoprirono che non viveva più all'indirizzo che aveva fornito e venne fuori che il 26enni aveva lavorato per lo show di MTV chiamato "Pimp My Ride" dove gente in gamba modificava automobili ! Inutile dire che, una volta raggiunto l'avvocato di Karney, questi li informò che era tornato al suo paese natale.


    LE INDAGINI PROSEGUONO...

    Ma torniamo al fatto che Eriksson si fosse spacciato per membro di una unità antiterrorismo: gli investigatori appresero che la nomina a questa posizione era stata organizzata da una oscura compagnia di autobus chiamata "San Gabriel Valley Transit Authority" [SGVTA], con sede a Monrovia, una piccola città a nord-est di Los Angeles, gestita da un 39enne di nome Yosuf Maiwandi. Maiwandi ha spiegato che la SGVTA è partita quando ottenne un piccolo autobus in cambio di alcune motociclette. Con quell'autobus e altri quattro acquistati in seguito aveva creato un servizio per il trasporto di persone disabili in tutta la Valle; a Maiwandi era stato detto che le compagnie di autobus in California hanno il diritto, in base alla legge statale, di formare i propri dipartimenti di polizia. L'aveva fatto perché ciò gli avrebbe permesso di eseguire controlli sui precedenti penali dei volontari più rapidamente. Tali forze di polizia private sono tipicamente create per pattugliare i campus universitari: l'SGVTA sembrava aver approfittato delle stesse regole che consentono a Stanford ed USC di equipaggiare ufficiali in divisa con distintivi e pistole.

    Maiwandi ha detto di aver incontrato Eriksson quando, un giorno, una Rolls-Royce si fermò davanti al fatiscente garage SGVTA. Ne uscì Eriksson, che si presentò e spiegò di aver saputo della compagnia di autobus tramite il loro comune avvocato. Eriksson ha quindi fatto una proposta affascinante: si è offerto di installare "aggratis" telecamere di sorveglianza e scanner per il riconoscimento facciale sugli autobus SGVTA, chiedendo a Maiwandi di nominarlo vice-commissario del dipartimento di polizia della compagnia di autobus in cambio. Maiwandi ovviamente accettò :smile:

    Ma non finisce qui: secondo il sito web della SGVTA questa doveva essere una squadra di ufficiali che stavano combattendo i terroristi "in prima linea", operando sotto copertura e "giocando un ruolo vitale nella difesa della sicurezza nazionale della California meridionale". Gli investigatori dello sceriffo non avevano idea di cosa stessero facendo Eriksson e Maiwandi, ma ora sospettavano che i presunti ufficiali della sicurezza nazionale che si erano presentati sul luogo dello schianto di Malibu avessero in realtà mostrato un tesserino della SGVTA. Le autorità presto collegarono al caso anche a un altro ex dirigente di Gizmondo, Carl Freer. I detective sospettavano Freer, che, come Eriksson, è cittadino svedese ed era anche membro della SGVTA - per aver utilizzato un badge delle forze di polizia SGVTA nel tentativo di saltare il controllo dei precedenti penali per l'acquisto di un'arma. Una successiva ricerca nello yacht da 100 piedi di Freer (del valore di più di 10 milioni di dollari) e della casa multimilionaria di Bel-Air ha portato alla luce 12 fucili e quattro pistole.

    Pochi giorni dopo l'incidente, Eriksson, che aveva collaborato con gli investigatori, smise improvvisamente di parlare. Sembra che avesse appreso che la storia del suo incidente fosse stata segnalata in Svezia... dove evidentemente non godeva di una ottima fama...


    IL PASSATO RITORNA...

    Ad Uppsala l'ex commissario di polizia Lars Nylén (che ora gestisce il sistema carcerario nazionale del paese) ricorda gli anni trascorsi all'inseguimento di Stefan Eriksson. "Forse è stato stato il criminale più intelligente che abbia mai incontrato... Ma per quanto intelligente, essere notato sembrava essere più importante che restare fuori di prigione."

    Eriksson ha iniziato la sua carriera criminale come un adolescente noto come Tjock-Steffe (Steve il cicciotto). Era sospettato di piccoli ma furbi crimini ed ha ricevuto la sua prima pena detentiva all'età di 19 anni per aver rapinato un furgone di una banca. Rilasciato dopo aver scontato una breve pena, Tjock-Steffe si è rapidamente trasformato in un giovane muscoloso grazie agli steroidi anabolizzanti e alle lezioni di karate. In questo periodo, Eriksson ha incontrato una coppia di giovani criminali altrettanto ambiziosi. Il muscoloso Johan Enander, dagli occhi piatti e testa rasata (la polizia lo chiamava "il siluro"); aveva una reputazione a Uppsala come il tipo di uomo che ti spaccerebbe il cranio se ti mettessi sulla sua strada; Peter Uf, più "cerebrale", presentatosi come un mercante d'arte.

    Il Nordic Criminal Journal ha descritto Eriksson come "il leader indiscusso", che "controllava tutti i membri della banda con il pugno di ferro". Eriksson guidava una Corvette e indossava gioielli costosi, finanziandosi vendendo steroidi e cocaina. Nel 1988 è stato condannato per traffico di droga e ha scontato poco più di un anno di prigione, in parte a Hall, una delle grandi case detentive più dure della Svezia. Ma questo è stato un semplice evento di "formazione", secondo Nylén. Dopo essere usciti, Eriksson ed i suoi soci hanno avviato una impresa criminale volta a rapimenti, contraffazione e frode.

    Il loro pane quotidiano, tuttavia, era la riscossione dei debiti. Per questo, la banda ha fatto affidamento su tattiche hardball che vennero considerate scioccanti per la popolazione svedese. In un caso, secondo i pubblici ministeri, Eriksson ed Enander hanno terrorizzato un uomo di nome Hamber Hersan. Sembra che un amico di Hersan dovesse alla banda 100.000 corone ($ 13.000), e un giorno i due uomini si fecero strada nell'appartamento dell'amico solo per trovare Hersan lì da solo. Quando Hersan ha insistito che non aveva idea di dove fosse il suo amico, dicono le autorità, Eriksson gli ha dato 4 pugni in faccia, facendogli cadere diversi denti, poi ha recuperato un coltello da chef dalla cucina e ha minacciato di tagliargli le dita. Hersan ha detto alle autorità che non fornendogli ancora alcuna informazione, Eriksson gli ha conficcato la canna di una pistola in gola. Alla fine Hersan è stato scaricato in un ospedale, così spaventato da affermare di essere stato ferito in un incidente d'auto. Più tardi, quando fu costretto a testimoniare contro Eriksson, Hersan sembrò improvvisamente confuso su ciò che Eriksson gli aveva esattamente fatto.
    [​IMG]
    La banda alla fine divenne nota in tutta la Svezia come "la mafia di Uppsala". Eriksson era considerato una figura affascinante nei locali notturni di Uppsala, dove impressionava le donne come una sorta di dirigente d'affari fuorilegge, a suo agio in un abito a righe come in una giacca di pelle nera. Teneva spesso le sue riunioni in un esclusivo hotel di Stoccolma e lui ed i suoi uomini si muovevano per la città, giocherellando con la squadra di detective che li seguiva. "Abbiamo visto che stavano raccogliendo persone portandole in giro per la città", ricorda Nylén. "Sapevamo che queste persone erano minacciate, ma non siamo mai riuscite a farle testimoniare. Erano troppo terrorizzate".

    La corsa di Eriksson finì finalmente nel 1993, quando fu processato e condannato per accuse relative a due dei piani più ambiziosi della Mafia di Uppsala: un tentativo di frodare il servizio di trasferimento di denaro di una banca svedese e un piano per distribuire milioni in corone svedesi contraffatte. Gli affiliati della mafia di Uppsala sono stati scoperti mentre cercavano di ritirare fino a 25 milioni di corone (circa $ 3,5 milioni) da vari account che non appartenevano loro. Quando Eriksson è stato arrestato aveva in tasca 500.000 corone ($ 65.000). È stato condannato per frode, accuse legate alla contraffazione, aggressione ed altri crimini. Per tutto questo ha ricevuto una condanna a quasi 10 anni. È stato rilasciato dopo poco più di sei anni.


    TECH EXECUTIVE...

    Eriksson uscì di prigione nel 2000 e in pochi anni sarebbe diventato un dirigente tecnologico europeo altamente pagato. L'uomo che avrebbe realizzato questa trasformazione magica era il collega svedese Carl Freer.

    Secondo Freer, lui ed Eriksson si erano originariamente incontrati a Stoccolma alla fine degli anni '80, quando Freer gestiva locali notturni. I due si erano riuniti nel 2001 (secondo i media europei, la coppia era coinvolta in una losca transazione automobilistica), ma l'operazione principale di Freer in quel momento non coinvolgeva Eriksson almeno non ancora. Freer aveva fondato una piccola azienda chiamata Eagle Eye Scandinavian, che distribuiva dispositivi GPS. Freer ha quindi in qualche modo convinto i proprietari di un'azienda della Florida denominata Floor Décor, che forniva rivestimenti per pavimenti ed aveva 2 negozi, a cambiare radicalmente direzione acquisendo Eagle Eye. Gli analisti ritengono che Freer fosse principalmente interessato alla quotazione di azioni over-the-counter dell'operazione in Florida, la quale gli avrebbe permesso di raccogliere capitali vendendo azioni. Una volta completato l'accordo, un altro personaggio improbabile, Michael Carrender, è arrivato come "chief financial officer" della società.

    Carrender aveva uno sfondo insolito. Da studente negli anni '70, si era unito ad una setta religiosa fondamentalista che sarebbe diventata nota come End Timers. Guidato da Charles Meade, nel 1984, il gruppo si trasferì da vari stati del Midwest, concentrandosi a Lake City, in Florida. Carrender descrive il gruppo come "abbastanza conservatore", con "un'interpretazione molto rigorosa delle scritture". I membri rifiutano i giornali considerandoli strumenti del demonio e rifiutano di possedere animali domestici, perché gli animali possono ospitare demoni. Il gruppo, ora noto come Meade Ministries, domina Lake City, controllando numerose attività commerciali e possedendo diverse abitazioni. Meade (che si paragona a Mosè) ha insegnato ai suoi seguaci che il loro "esercito dei tempi della fine" dovrebbe strappare tutta la ricchezza possibile "al non credente" (sarcasmo ON: un genio ! :P sarcasomo OFF)


    LA TIGER ELECTRONICS E LA NASCITA DI GIZMONDO

    Una volta a bordo con Freer, Carrender ha rapidamente contribuito a trasformare Floor Décor in un'azienda di elettronica, dandole il nome Tiger Telematics:
    [​IMG]
    Nell'agosto 2002, Carrender è stato nominato CEO. Nel giro di pochi mesi, l'azienda ha deciso che avrebbe sviluppato la propria tecnologia GPS per lanciare un sistema di "monitoraggio dei bambini". Questo tipo di attività era attraente per gli investitori, osserva un analista del settore che ha seguito l'azienda da vicino, "perché aveva un ottimo tono di vendita: 'Non pagheresti $ 200 per qualcosa che ti dirà dove si trova tuo figlio 24 ore al giorno ? "" Ma convincere gli adolescenti a portare un tale dispositivo può essere difficile. Così, nel 2003, Tiger Telematics annunciò che la soluzione era installare il suo ancora ipotetico sistema di monitoraggio dei bambini in una console per videogiochi portatile, qualcosa che inizialmente chiamò Gametrac ma alla fine ribattezzò... Gizmondo ! Eccoci !
    [​IMG]


    Per creare e realizzare il dispositivo Tiger Telematics ha formato una filiale britannica chiamata Gizmondo Europe, che Freer avrebbe gestito. Freer si è subito affermato come una stella nascente nella comunità degli affari di Londra. Biondo e robusto:
    [​IMG]
    possedeva una notevole capacità di reclutare investitori. "Il signor Freer ha una delle personalità più magnetiche che abbia mai incontrato", afferma Rich Clayton, ex direttore creativo di Gizmondo Europe. "Quando raccontava alla gente di Gizmondo, lo imploravano letteralmente di lasciarli investire nella società".

    Per i suoi sforzi come amministratore delegato, Freer ha ricevuto un pacchetto di compensi per un totale di quasi 2,2 milioni di dollari nel 2004, il suo primo anno intero di lavoro. Lui e sua moglie (che è stata pagata $ 174.000 da Gizmondo per "servizi di consulenza") si sono trasferiti con i loro figli in una vasta proprietà nell'Hampshire e hanno riempito il garage di auto costose. Nei fine settimana, Freer poteva combinare le due passioni che condivideva con Eriksson - gioielli costosi e veicoli appariscenti - ruggendo su una Harley-Davidson con un basamento inciso di diamanti.

    Eriksson è stato invitato a salire sul "treno del denaro" subito dopo che Freer ha preso le redini di Gizmondo. Freer ha giustificato la nomina di Eriksson a direttore di Gizmondo dicendo che il suo amico stava facendo "presentazioni strategiche" a persone nel settore delle corse automobilistiche che avrebbero investito nella società o firmato accordi di sponsorizzazione. Uno di questi accordi è stato effettivamente firmato - con il Jordan Grand Prix:
    [​IMG]
    ma è finito male (nella foto Jordan tiene in mano un prototipo della Gizmondo); Jordan ha intentato una causa dopo che Gizmondo non è riuscito a pagare quanto dovuto per aver sponsorizzato la squadra di corse della Giordania. Tuttavia, nel 2004 Eriksson è stato ricompensato con un pacchetto di compensazione annuale che includeva $ 867.465 di stipendio, $ 1.365.456 di bonus e 884.024 azioni, insieme a un "assegno automobilistico" di $ 104.095. Si stabilì in una casa all'interno di una gated community in uno dei sobborghi più esclusivi di Londra, St.George's Hill, dove è ancora ricordato per le sue chiassose feste.

    Non passò molto tempo prima che Eriksson "importasse" i suoi gregari dalla mafia di Uppsala. Johan Enander, che aveva scontato più di due anni per crimini tra cui grandi furti ed estorsioni, si occupava della sicurezza per le funzioni di Gizmondo. Peter Uf, che aveva trascorso più di cinque anni in prigione per frode, è stato nominato direttore di Gizmondo.
    [​IMG]
    La società aprì una sede aziendale con la facciata in vetro vicino all'aeroporto di Farnborough e costose Ferrari e McLaren abbellivano il parcheggio. Per aggiungere cose "luccicanti", nel 2004 Gizmondo ha acquistato una quota del 75% di una agenzia di modelle londinese chiamata Isis, assicurando che ci sarebbero state giovani e belle donne alle sue feste ed ai suoi eventi. All'inizio del 2005 la società si è assicurata una presenza nel centro di Londra firmando un contratto di locazione da 334.000 dollari per un negozio nell'elegante Regent Street, con l'intenzione di "imitare lo showroom Apple lungo la strada", come
    disse il Mail on Sunday.

    Come dicevamo all'inizio, la console Gizmondo era piena zeppa di caratteristiche capaci di attirare l'attenzione. I giocatori avrebbero accettato di guardare gli annunci, chiamati SMART ADS, trasmessi tramite le reti di telefoni cellulari ottenendo in cambio uno sconto sul prezzo di acquisto iniziale (stranamente, il dispositivo non poteva effettuare chiamate telefoniche). Aiutato dalla potente società di pubbliche relazioni Ogilvy Public Relations Worldwide, Gizmondo ha conquistato i titoli e riempito le colonne di notizie anche prima di avere un prodotto da vendere. (Alla fine, il blitz di pubbliche relazioni di Gizmondo sarebbe diventato così iperbolico e implacabile che il blog Engadget aveva avvertito: "C'è una linea sottile tra 'ronzio' e 'rumore bianco', ma voi ragazzi l'avete sicuramente superata."). Gli investitori hanno versato denaro nella società e le azioni di Tiger Telematics sono passate da 53 centesimi per azione alla fine del 2003 a $ 32,50 per azione all'inizio del 2005. La società ha speso questo denaro furiosamente, pagando quasi 150.000 dollari per suite di lusso presso l'hotel Dorchester, nonostante abbia guadagnato 316.000 miseri dollari per tutto il 2004 (tutto da società acquisite come Isis).

    Le uniche note inquietanti emerse pubblicamente all'epoca riguardavano le rivelazioni sulla biografia esagerata di Freer. Il primo deposito della società 10-K SEC descriveva Freer come un "co-fondatore della società di software VXtreme", ma Freer non era mai stato coinvolto con VXtreme (che Microsoft ha acquistato nel 1997). "Un errore di battitura minore", ha spiegato Carrender quando un giornalista del San Jose Mercury News ha sottolineato la discrepanza: Freer aveva effettivamente fondato Weextreme, che Carrender ha descritto come una "società di consulenza Internet con sede offshore che ha cessato di operare alla fine degli anni '90" (non si capisce se questa società sia effettivamente esistita). I giornali ufficiali hanno anche affermato che Freer una volta è stato amministratore fiduciario del prestigioso King's Medical Research Trust di Londra cosa che non è mai accaduta.

    Ciò che non è stato riportato dai media, tuttavia, è che nel 2004 Freer ed Eriksson si erano anche impegnati in una serie di quelle che i contabili chiamano "transazioni con parti correlate". Il consiglio di amministrazione di Tiger Telematics ha poi scoperto che i due svedesi si stavano arricchendo stringendo accordi tra Gizmondo e altre società con cui il duo aveva legami d'affari. Il più significativo di questi ha riguardato lo sviluppo di giochi per il dispositivo; Gizmondo ha pagato più di 3,5 milioni di dollari a una società di software chiamata Northern Lights; Freer ed Eriksson hanno ammesso di possedere quasi il 50% delle azioni; sebbene non sia stata ufficialmente segnalata come transazione con parti correlate, Freer ed Eriksson hanno anche approvato il pagamento di quasi 4 milioni di dollari nel 2005 ad una società britannica chiamata Game Factory Publishing per sviluppare giochi, che non sono mai stati consegnati. Quella compagnia, si è scoperto, era diretta da un caro amico di Freer...


    FINALMENTE ARRIVA LA CONSOLE !

    [​IMG]
    La console Gizmondo è stata finalmente svelata nella primavera del 2005. Le cose sono iniziate bene: il party di lancio avvenuto a Marzo 2005 al Park Lane Hotel di Londra è stato qualcosa di "mediatico". Gli ospiti hanno sorseggiato champagne Cristal (gratis ovviamente!) mentre i conduttori Dannii Minogue e Tom Green hanno presentato artisti come Sting e le star del rap Pharrell Williams e Busta Rhymes (entrambi arrivati dagli Stati Uniti per l'occasione). A seguito dell'evento, Freer è stato salutato come il nuovo attore nella frenetica scena finanziaria di Londra".

    [​IMG]
    Nâdiya european celebrity

    [​IMG]
    Kenzie from Blazin' Squad and Jodi Marsh freaking out over the Gizmondo


    Le persone che in realtà sapevano qualcosa sui videogiochi, tuttavia, hanno accolto il dispositivo con scherno. Per giustificare un prezzo di circa $ 400 - più del doppio di quello del dispositivo di gioco portatile Nintendo DS da poco rilasciato - la società ha dichiarato che Gizmondo ha "giochi all'avanguardia, messaggistica multimediale ed un lettore musicale MP3". Ma i critici hanno guardato la console dalla forma strana con il suo rivestimento in gomma nera ed hanno visto un "electronic turd" (escremento elettronico". "Troppo poco, troppo tardi. Manca il supporto ai giochi, non è cool", è come lo ha descritto il sito Web britannico di CNET. "Il prodotto manca di concentrazione, soffre di numerosi difetti e ha un prezzo insultante", scrisse in seguito Chris Morris della CNN / Money. La lista dei giochi di Gizmondo, come Furious Phil , Johnny Everything e Momma, Can I Mow the Lawn? furono ampiamente ridicolizzati.

    Freer era indomito. "Se si guarda alle dimensioni del mercato", ha detto alla stampa britannica, "c'è spazio per diversi contendenti". Ma Gizmondo avrebbe avuto difficoltà a competere con colossi del calibro di Nintendo e Sony (che avevano appena rilasciato la PSP) - quando al momento del lancio la sua console era disponibile solo sul sito Web dell'azienda ed in una manciata di negozi.

    Le dichiarazioni di Tiger alla SEC mostrano che la società ha perso più di 300 milioni di dollari tra gennaio 2004 e luglio 2005. I creditori hanno iniziato a muoveri.… Ogilvy ha citato l'azienda in giudizio per oltre 4 milioni di dollari. MTV Networks Europe ha chiesto $ 1,5 milioni dopo che Gizmondo ha rinnegato un accordo per sponsorizzare diversi spettacoli della rete, uno dei quali è il suo annual music award (ricordiamo che la causa per il Jordan Grand Prix era stata di $ 3 milioni). Mentre Tiger e Gizmondo si preparavano per il loro tanto atteso lancio negli Stati Uniti nell'Ottobre 2005, le società erano tenute a galla da 21,2 milioni di dollari in prestiti ricevuti da una coppia di ricchi azionisti britannici ed avevano deciso di pagare i fornitori con azioni anziché contanti. Tuttavia, Carrender ha detto a un giornalista, "pensiamo che andrà abbastanza bene in America".

    Il venerdì prima del lancio negli Stati Uniti, Carrender ha ricevuto una notizia che lo ha lasciato "sbalordito": Freer ed Eriksson stavano presentando le loro dimissioni da amministratori di Gizmondo. "Hanno menzionato un articolo che stava uscendo", ricorda Carrender. "Non sapevo di cosa stessero parlando." Quello di cui parlavano gli svedesi era una storia destinata ad apparire sul tabloid svedese Aftonbladet, i cui giornalisti erano stati informati che Stefan Eriksson, che guadagnava milioni come direttore di Gizmondo Europe, era lo stesso Stefan Eriksson che conoscevano come signore del crimine scandinavo !
    [​IMG]

    Nei mesi successivi, il crollo di Gizmondo fu rapido. Il lancio europeo era fallito. Il lancio negli Stati Uniti è stato un disastro. Le domande su Eriksson e Freer persistevano. A novembre, il prezzo delle azioni di Tiger Telematics era sceso a $ 7, sulla via dell'inutilità. Gizmondo Europe ha dichiarato bancarotta nel gennaio 2006. La società ha interrotto la produzione del dispositivo di gioco Gizmondo subito dopo.


    IL BEL GIOCO... DURAVA ANCORA !

    In una situazione di questo tipo la maggior parte dei dirigenti sarebbe sconvolta... ma Freer ed Eriksson si erano trasferiti a Los Angeles in attesa del lancio di Gizmondo negli USA e quando la società chiuse entrambi si erano già sistemati in ville multimilionarie a Bel-Air. Inoltre, Freer, a quanto sembrava, stava già intraprendendo una nuova avventura: iniziò a finanziare una startup chiamata Xero Mobile, che era composta in parte da ex dipendenti di Gizmondo. Questa società prenderebbe di mira non Sony e Nintendo ma i Verizon Wirelesses e T-Mobiles del mondo. Come Tiger Telematics prima di esso, Xero sarebbe stato costruito attorno ad un'unica tecnologia questa volta un sistema pubblicitario per cellulari simile a quello progettato per Gizmondo. E proprio come Tiger, la nuova azienda sarebbe finanziata rilevando una società con una quotazione da banco (l'ex Desi TV, in questo caso), ribattezzandola per poi svenderne le azioni di nuova creazione.


    ED ECCOCI ALLA STORIA DELLA FERRARI !

    Ma se il crollo finanziario di Gizmondo non fosse riuscito a far cadere Freer ed Eriksson, lo avrebbe fatto un incidente con la Ferrari ! Una mattina, poche settimane dopo che Gizmondo era stata chiusa, Eriksson salì sulla sua "Enzo" rossa e ne testò la velocità massima !

    I successivi test del DNA effettuati sul sangue trovato sull'airbag lato guidatore dimostravano in modo definitivo che Eriksson era il guidatore. I testimoni hanno detto alle autorità di aver visto Karney sul sedile del passeggero della Ferrari la sera prima, portando gli investigatori a credere che non ci fosse affatto una Mercedes.

    Avvisati del fatto che Eriksson aveva acquistato un biglietto di sola andata per il Regno Unito, gli sceriffi di Los Angeles hanno arrestato Eriksson
    [​IMG]
    l'8 Aprile 2006 dopo una perquisizione nella sua casa di Bel-Air. Forse l'oggetto più significativo che hanno trovato è stato un enorme poster di Scarface appeso sopra il letto. Ciò che ha creato il più grande scalpore nei media, tuttavia, è stato un revolver 357 Magnum recuperato dalla casa. La pistola non apparteneva a Eriksson ma a un uomo d'affari di Newport Beach di nome Roger Davis. Questa era una grande notizia nella contea di Orange, dove Davis era conosciuto sia come agente immobiliare per i ricchi sia come vice di riserva nominato dallo sceriffo Michael Carona. Lo sceriffo aveva premiato alcuni dei suoi donatori in campagna elettorale con tali posizioni ed era stato criticato per aver dato loro badge e permessi per le armi (Davis sostenne di essere un volontario per lo sceriffo.) Ciò che non è stato riportato dai giornali della California meridionale è stato che Davis ha servito anche come presidente di Xero Mobile sin dal suo inizio...

    Davis non commenterà la pistola o il motivo per il quale Eriksson la deteneva ma è fermamente convinto che Eriksson non abbia nulla a che fare con Xero e sottolinea che Freer non è più coinvolto nell'azienda.

    Il 26 aprile, anche Freer è stato arrestato, nel suo caso con l'accusa di impersonare un agente di polizia in relazione al tentativo di acquistare una pistola 44 Magnum. Rilasciato dopo lunghi interrogatori, l'ex manager di Gizmondo non è stato ancora incriminato dall'ufficio del procuratore distrettuale della contea di Los Angeles e afferma di essere vittima di un malinteso. Dopo l'arresto di Freer, tuttavia, il suo yacht è scomparso da Marina del Rey e la sua casa di Bel-Air è ora sul mercato per 6,5 milioni di dollari.

    Per quanto riguarda Eriksson i suoi beni sono stati congelati dalla Corte Superiore della Contea di Los Angeles in risposta ad una mozione del pubblico ministero che affermava che erano stati ottenuti con la frode e l'inganno. Alla sua causa a Los Angeles avvenuta a Maggio, un Eriksson dall'aria cupa
    [​IMG]
    si è dichiarato non colpevole di sette capi di accusa tra cui appropriazione indebita e furto grande; se condannato avrebbe dovuto affrontare 14 anni di prigione. La sua cauzione è stata fissata a 3 milioni di dollari (circa tre volte quello che deve affrontare un assassino accusato), ma i funzionari dell'immigrazione degli Stati Uniti hanno posto una sospensione su Eriksson, il che significa che se rilasciato sarebbe andato direttamente in un centro di detenzione federale.

    Il 3 novembre 2006, è stato dichiarato un errore giudiziario dopo un processo di due settimane, quando la giuria è stata bloccata verso la condanna di Eriksson. Eriksson è stato rappresentato al processo da Jim Parkman, che ha rappresentato con successo l'ex CEO di Healthsouth Richard Scrushy. Eriksson era anche rappresentato dal partner di Parkman, William White, così come l'avvocato criminale di Los Angeles Alec Rose. L'accusa ha indicato la propria intenzione di ritentare il caso. Eriksson ha accettato un patteggiamento per tre anni di carcere e deportazione. Si è dichiarato colpevole di due capi di appropriazione indebita e uno di possesso illegale di armi. Ha evitato un'accusa di furto d'auto.

    Mentre le autorità di polizia della California stavano reprimendo Eriksson negli Stati Uniti, gli investigatori finanziari europei iniziarono a scandagliare le dichiarazioni di fallimento di Gizmondo a Londra. Hanno trovato rapidamente alcune anomalie: nonostante i limitati investimenti di Tiger Telematics in ricerca e sviluppo, le dichiarazioni della SEC mostrano "perdite nette sostenute per un totale di oltre 382,5 milioni di dollari" nei 45 mesi precedenti le dimissioni di Freer ed Eriksson. I liquidatori non possono ancora dire dove sia andata a finire la metà di quei soldi.

    Per districare le finanze dell'azienda per conto dei creditori, l'Alta Corte di Londra ha nominato la formidabile società Begbies Traynor. Ma anche con quasi 100 scatole di documenti che i contabili britannici di Gizmondo hanno fornito, gli investigatori di Begbies hanno faticato a trovare una soluzione ai conti dell'azienda. "Ci sono una varietà di nomi diversi con cui i fondi sono stati assegnati, trasferiti e spesi", afferma Paul Davis, senior partner di Begbies. "Hanno utilizzato livelli e livelli di società coinvolte in rapporti molto complessi. Ci vuole un sacco di tempo per risolvere il problema". Davis è particolarmente interessato ad "alcuni dettagli che suggeriscono che il denaro sia stato trasferito su conti offshore".

    Mentre Davis riconosce che alla fine potrebbe andare dietro ai beni personali dei direttori di Gizmondo, per ora lui ed i suoi partner hanno deciso di perseguire "uccisioni facili che ci daranno i soldi per finanziare la nostra ricerca delle grandi somme che riteniamo siano meglio nascoste." Quelle "uccisioni facili", secondo Davis, sono le restanti proprietà (intellettuali e fisiche) che ancora appartengono a Gizmondo.

    L'esecutivo rimasto per occuparsi di tutto questo, il CEO di Tiger Carrender, ha una pretesa più convincente di pulire le mani di qualsiasi amministratore i cui beni personali potrebbero finire nel mirino di Davis. Carrender ha differito metà del suo stipendio di 1,3 milioni di dollari e non ha ricevuto alcun bonus nel 2004, anno in cui Freer ed Eriksson sono stati pagati 2,2 milioni di dollari ciascuno. E non ci sono prove del coinvolgimento di Carrender in nessuna delle transazioni con parti correlate di cui hanno beneficiato gli svedesi. Carrender ha anche una difesa forte che esprime sinteticamente: "Il Gizmondo è stato effettivamente fatto e ha funzionato".


    COSA ACCADDE A FREER

    Freer dovrebbe attualmente vivere a Los Angeles. Nega qualsiasi illecito ed afferma di aver reciso i rapporti d'affari con il suo amico Eriksson. Nessuna accusa è stata presentata dopo che la polizia di Los Angeles ha trovato la collezione di dodici fucili e quattro pistole a casa di Freer in un'indagine che ha portato al suo arresto con l'accusa di impersonare un ufficiale di polizia della San Gabriel Valley Transit Authority per acquistare una pistola. Le autorità hanno abbandonato l'indagine dopo che fu stabilito che Freer non impersonò un agente di polizia e mostrò un permesso di armi valido.

    Nel 2009, lo studio legale Patton Boggs, per conto dei clienti David Warnock e Simon Davies, ha intentato un'azione per presunte violazioni della legge civile RICO contro GetFugu, Carl Freer ed altri funzionari e direttori dell'azienda GetFugu. L'azienda ha seguito la causa con un comunicato stampa che affermava falsamente che GetFugu e Carl Freer erano indagati dall'FBI. Nel 2010, su mozione di GetFugu, il giudice del tribunale distrettuale George H. King ha respinto le affermazioni di Patton Boggs con pregiudizio. GetFugu e Freer hanno quindi contestato Patton Boggs per diffamazione e procedimento giudiziario doloso, chiedendo danni per oltre $ 500 milioni. Patton Boggs ha presentato una mozione speciale per respingere l'accusa di diffamazione, sostenendo che il comunicato stampa relativo alla presunta indagine dell'FBI, anche se falso, era protetto dal privilegio del contenzioso, ma la Corte d'appello della California non era d'accordo, consentendo a GetFugu di procedere con la causa da 500 milioni di dollari contro Patton Boggs. Anche la mozione speciale di Patton Boggs per colpire la denuncia di accusa dannosa è stata negata, ritenendo che Patton Boggs non avesse una causa probabile per perseguire le affermazioni di RICO.

    Nell'ottobre 2015, Carl Freer ha citato in giudizio senza successo il canale televisivo danese DR3 per far rimuovere il suo nome da un documentario sul caso di frode della Stein Bagger IT Factory prima della trasmissione. Dopo la trasmissione del documentario, ha presentato istanze di diffamazione contro 5 dipendenti di DR.


    COSA ACCADDE AD ERIKSSON

    Per quanto riguarda Eriksson, il suo fascicolo giudiziario è stato sigillato e fu detenuto in una sezione speciale segregata della prigione centrale maschile di Los Angeles chiamata K-10, con accesso limitato ai visitatori. Gli sceriffi e le forze dell'ordine statunitensi in materia di immigrazione e dogana hanno continuato ad esplorare le sue attività ed il funzionamento delle forze di polizia dell'SGVTA. Gli avvocati di Eriksson non discuteranno molto del coinvolgimento del governo federale nel caso, ma insistono sul fatto che le accuse contro il loro cliente siano "scandalosamente esagerate", come afferma uno di loro, Alec Rose. Rose accusa le banche britanniche, la Lombard in particolare, di aver spinto le autorità di Los Angeles a perseguire Eriksson con l'accusa di reato. Rose contesta anche l'accusa secondo cui Eriksson "ha affermato di essere un ufficiale delle forze dell'ordine" sul luogo dell'incidente di Malibu.

    Jim Parkman si unisce a Rose come cocounsel di Eriksson. Parkman, membro dello studio legale del defunto Johnnie Cochran, è forse meglio conosciuto come l'avvocato che ha aiutato l'ex CEO di HealthSouth Richard Scrushy ad ottenere una straordinaria assoluzione per 36 capi di imputazione per frode nel 2005. Parkman si rifiuta di discutere le prove offerte dai funzionari della legge riguardo il fatto che Eriksson abbia fornito false dichiarazioni sui documenti che ha usato per importare le sue due Ferrari e la Mercedes. Tutto quello che dirà è: "Mi sento abbastanza a mio agio con il punto in cui siamo".

    Eriksson è stato rilasciato dalla prigione il 21 gennaio 2008. È stato rispedito in Svezia dove ha subito una pena detentiva di 18 mesi per estorsione ed aggressione aggravata dopo aver versato benzina su un "obiettivo" dei suoi servizi di recupero crediti. Nell'ottobre 2014 ha dovuto affrontare ulteriori accuse di possesso di cocaina ed altre droghe nonchè guida sotto l'effetto delle stesse.


    IN CONCLUSIONE...

    Forse il personaggio più sfortunato in tutto questo è il fondatore della compagnia di autobus Yosuf Maiwandi. Nonostante la sua affermazione di gestire un'attività legittima, Maiwandi è stato arrestato il 9 maggio dallo sceriffo della contea di Los Angeles con l'accusa di falsa testimonianza, per aver riferito sulle richieste della California che l'agenzia era un'entità governativa. Durante le ricerche in quattro località lo stesso giorno, la polizia ha riscontrato un assortimento di pistole, distintivi e diverse giacche della polizia. Al momento della stampa l'ufficio del procuratore distrettuale non aveva ancora presentato accuse.

    In un'intervista telefonica di poche settimane prima, consapevole di ciò che stava per accadere, Maiwandi ha dato la colpa per la sua difficile situazione alla vanità personale di Eriksson: "Si sarebbe potuto evitare tutto questo se Eriksson si fosse accontentato di guidare un Trans-Am".



    LA CONSOLE

    La sua storia è probabilmente più interessante delle sue funzioni ed il suo slogan "I CAN DO ANYTHING" ricorda un po'le sue vicissitudini :smile:
    [​IMG]

    All'atto pratico la console ha una forma un pochino particolare ed è abbastanza "cicciotta" (ricorda un po'il la merendina "saccottino" oppure un "taco")
    [​IMG]
    ma è dotata di comodi tasti per le funzioni predefinite principali di media player e 2 tasti spalla, uno a destra ed uno a sinistra; Ii boot richiede circa 40 secondi ed, una volta avviata, l'interfaccia grafica è piuttosto gradevole nella sua estrema semplicità;
    [​IMG]
    Il sistema operativo è basato su Windows CE 4.2 al quale viene sostituita l'interfaccia stile Desktop nativa con un launcher proprietario ottimizzato per l'utilizzo con i tasti.

    Se al boot appare un logo rosso come questo:
    [​IMG]
    significa che la console è già stata patchata per eseguire homebrews.

    Il software aggiuntivo per la navigazione GPS - Gizmondo Navigator 2006 - è una versione riadattata di CoPilot Pocket PC v5.0.1.7:
    [​IMG]
    ed a quanto pare è stato rilasciato nella sola versione con mappa dell'Inghilterra+Eire.

    Di fabbrica è dotata di una "pellicola" che rende la superficie nera vellutata al tatto... inutile dire che negli anni questa diventi un qualcosa di appiccicoso e di attira-polvere (non so se si capisca dalla foto):
    [​IMG]
    che è purtroppo necessario rimuovere con pazienza per evitare di finire con le mani impiastricciate...

    Il sistema utilizza una batteria al litio:
    [​IMG]
    che più utenti hanno riportato gonfiarsi e smettere di funzionare negli anni; essendo diventate di difficile reperimento qualcuno si è inventato un modo per adattare altre batterie più diffuse. Può comunque utilizzare anche un alimentatore esterno:
    [​IMG]
    con queste specifiche:
    - Outputs = 5.3V 600mA
    - Centro positivo.
    - Il connettore è un po'particolare essendo un comune barrel jack ma con 2.4mm di diametro esterno e 0.7-0.8mm di diametro interno

    Le vendite sono state piuttosto scarse, si dice tra le 25.000 e le 30.000 unità, ed il parco titoli è stato veramente limitato "vantando" solo 14 giochi ufficialmente rilasciati:
    [​IMG]
    ed una serie di titoli cancellati alcuni dei quali trapelati nel tempo sul web.
    I prodotti software venivano distribuiti sotto forma di memory card SD:
    [​IMG]

    Anche sul versante homebrew non ci sono grossi "universi" di programmi paralleli esistendo prevalentemente emulatori, engines di altri prodotti per PC ed alcuni software nativi per Windows CE; in buona sostanza è stato un prodotto elettronico snobbato quasi totalmente dai devs.

    Il collegamento al PC avviene tramite drivers USB specifici (li trovate in allegato - NON vanno su Win7 ma solo su XP) e collegamento ActiveSync:
    [​IMG]

    E'possibile visualizzare lo schermo della console su PC utilizzando il tool ActiveSync Remote Display (contenuto all'interno dei "Mobile Power Toys"):
    [​IMG]
    L'aggiornamento dello schermo tra console e PC soffre di un lag piuttosto importante.


    Concludiamo questa veloce panoramica evidenziando un ulteriore elemento che ha contribuito ad "uccidere" le sue vendite, se già la sola storia non bastasse: il precoce annuncio da parte dell'azienda di una versione con wide screen:
    [​IMG]
    che doveva avere queste specifiche:
    - GSM voice telephony
    · Handsfree speakerphone
    · Voice control using voice recognition software
    · LCD TFT screen 4.0” 480 x 272 pixels
    · Upgraded 3D graphics chip
    · Analogue TV out
    · 500MHz (min) processor
    · Onboard RAM
    · Onboard flash
    · SD flash card reader, externally accessible
    · Transflash card reader for user upgradeable flash memory
    · GSM/GPRS 900/1800/1900MHz or 850/1800/1900MHz tri-band
    · USB 2.0 OTG
    · High sensitivity GPS receiver with assist capability
    · Two analogue joysticks
    · 3.5 Ah Li-Ion ‘smart’ battery
    · 2 mega pixel auto focus camera with LED flash
    · Stereo speakers
    · Bluetooth class 2
    · WLAN 802.11b/g
    · Wired stereo headset/mic
    · Remote control pod for wired headset

    Additional features:
    · SMS/MMS/IM receive and send
    · Email client
    · Satellite Navigation
    · Audio and video playback
    · Vibration mode
    · ‘Flight Mode’ – games operational but radio services switched off
    · Approved for sale initially in USA followed by Europe
    · Temperature range 0ºC - 55ºC
    · Windows CE 5.0 operating system and DRM 10
    · .NET compact framework 2.0
    · SD card and Transflash interfaces
    · USB OTG interface for synchronisation to a PC and connecting to a USB memory device
    · MP3/WMA/HE-AAC audio playback, MPEG-4/H.264/WMV video playback with hardware acceleration
    · High level 3D games
    · Smart ADDs™
    · Downloadable screen 2D & 3D ‘skins’ for personalisation/market positioning
    · Bluetooth support for telephony (Headset/Handsfree), gaming, stereo headset (AV)
    Come avrete già capito... non fu mai commercializzata :smile:


    GIZMONDO RECOVERY

    Se la console non dovesse più avviarsi correttamente potete provare uno dei metodi elencati nello spoiler sottostante (trovati sul web).
    Common Faults

    “Nothing Else to run, please contact Gizmondo Support”
    “GTShell.exe has caused a FATAL EXCEPTION ERROR, blah blah blah”
    “TTA or Gizmondo logo constantly spinning and not loading any further”
    “General other odd behaviour”


    Troubleshooting / Solutions
    (starting from basic, to more complex)


    Remove SD Card From Gizmondo
    One of the more common problems with the Gizmondo not booting comes down to a faulty SD Card placed in the Gizmondo SD Card slot. Remove this and leave, then try restarting the Gizmondo again.


    Draining the Gizmondo of Power
    Remove the mains adapter power cable from the Gizmondo. Then, located on the back of the Giz, unclick the back plate covering the battery and remove the battery. Leave the Gizmondo without any source of power for anything from a few minutes, or you could leave it over night. Then connect them all back up again, and try powering on your Giz. This should drain the Gizmondo from any memory affects.


    Soft Reset
    Press and hold down for upto 10 seconds, [Home] and [Power] buttons together. This should do a warm boot, and reset your Gizmondo.


    Hard Reset
    This is fairly tricky to get right, so may take a few goes at this… The Gizmondo should be powered off before you try this:
    Press and hold for a few seconds [Left Shudder] and [Volume] buttons together, then press the [Power] button.

    Then let go of the [Power] button whilst still holding down the other two buttons, the Gizmondo will power up and you should then be presented with a message on the screen of the Gizmondo saying “Cold Reset – Press [Play] to start”

    When the message is displayed on screen for a short time, release the other two buttons [Left Shudder] and [Volume] and then press [Play] button again.

    The Gizmondo then basically restores/re-writes the Operating System to before it was corrupted, leaving a clean fresh OS.


    Reloading the Operating System
    This method should fix most situations, as it is reloading the Operating System on the Gizmondo. The Giz OS (known as a Service Pack, or SP for short) basically contains the heart of the Giz, which is Microsoft Windows CE 4.20 and then the Gizmondo System Files.

    There is a choice of Service Packs to use, the 3x main ones are listed below:

    HomeBrew Patch (can be applied to a fresh un modded Giz)
    This is just the Patch, it does not contain any SP fixes… purely mods the BootLoader only.

    Service Pack A with Homebrew Patch (also known as SPb Downgrader)
    This requires you to Flash your Giz twice, one with the SPa and the second with the Patch.

    Service Pack B inc Homebrew Enabled (The most up-to-date, complete, inc Homebrew)
    This was the last official Gizmondo SP, it has been pre-patched with Homebrew enabled.

    Download one of the above, however I recommend the “ServicePack B Downgrader” as this contains the original SPa firmware, but with the added bonus that after re-loading the OS, it then prompts and partitions the FileSystem, which is wiping clean the Internal Memory of the Gizmondo so no left over files are left behind.

    Once that has finished, you may then want to install the latest SPb Homebrew firmware.

    To make a ServicePack Card, you need a blank SD Card of 128Mb or higher, download one of the above files and extract it to your HDD. You should then see two files, called: Autorun.exe and Install.bin.

    Insert the SD Card above into your Gizmondo whilst it is turned on, and follow the installation instructions. At the end of the OS Upgrade / Re-Load, you will be prompted to press [Play] which will then restart your Gizmondo and should boot you to the Gizmondo Gui.


    Pre-Boot Fix (Run OS Update whilst Booting Up)

    When ya get to this method of attempting to repair your Gizmondo, you know things are bad… Bad enough that the Giz will not load far enough to get you into the Giz Gui, and nothing else seems to work. This is one of the more trickier methods, and again comes down to timing.

    Press the [Power] button, till you get the options to Keylock, Power Settings, FlightMode and insert SD Card with your chosen Operating System, it’s preferred to use the “ServicePack B DownGrader”.
    Once you see the final screen, with the green circle Tick “Update Completed Successfully!” Press the [Play] button to restart your Gizmondo and with luck, should fully boot up to the Gizmondo Gui.

    Hopefully, this Guide has helped bring those loved Gizmondo’s back from the Dead to live out their motto “I Can Do Anything” once more…

    Written by lister, and edited for the Wiki by crashoverride025



    LE PROTEZIONI

    I principali sviluppatori della consoles furono:
    [​IMG]

    La console da essi concepita è dotata di una bootROM di 2k contenuta all'interno del processore Samsung S3C2440 (già dumpata e presente nel romset del MAME/MESS dal 2010) ed un bootloader NAND di 512Kb; gli updates del firmware contengono un file INSTALL.BIN che al suo interno contiene, in forma offuscata (verosimilmente un NOT applicato ai bytes), tutti i dati di sistema estraibili con un tool chiamato InstallParser.exe il quale, se utilizzato per estrarre, produce 3 cartelle:
    [​IMG]
    (il tool può anche ricreare il file install.bin partendo da una cartella)

    La cartella \OS contiene il file EBOOT2.NB0 (il bootloader memorizzato in forma non criptata che effettua il controllo della firma digitale) ed il file NK.BIN (che contiene il sistema operativo in forma criptata presumibilmente con algoritmo DES);
    [​IMG]
    NK.BIN può essere decriptato utilizzando il tool chiamato NKDecrypt.exe (potete trovare entrambi i tools allegati a questo articolo); il tool utilizza questa API di Windows che ha tra i parametri il valore "0x00006601" che dovrebbe corrispondere, stando a questa tabella, all'algoritmo DES. Il file NK.BIN decriptato è poi estraibile con gli nkbintools con i quali si può estrarre il sistema operativo, in particolare con questo batch file che facilita il procedimento:
    Codice:
    @ECHO OFF
    cls
    REM Purpose: This batch file creates complete dump of NK.BIN provided
    REM Author: jwoegerbauer
    REM Date: 2013-01-03
    REM License: GPL v3
    REM
    :START
    if "%~1" == "" (
    echo CREATEDUMP.BAT&echo Using NK.BIN in current directory
    set nkbin=nk.bin
    ) else (
    set nkbin="%~1"
    )
    setlocal enabledelayedexpansion
    if not exist %nkbin% goto :FAILURE1
    REM clean up
    if exist viewbin.txt del viewbin.txt
    if exist nk.nb0 del nk.nb0
    REM determine start and length of NK.BIN
    echo Determining exact length of %nkbin% …
    viewbin %nkbin% > viewbin.txt
    if not exist viewbin.txt goto :FAILURE2
    REM
    REM that's how contents of first 2 lines of file viewbin.txt might look
    REM ViewBin... nk.bin
    REM Image Start = 0x80100000, length = 0x01EDAD34
    REM
    set start=""
    set length=""
    for /f "skip=1 tokens=2,4 delims=,=" %%A in (viewbin.txt) do (
    set start=%%A
    for /f %%N in ("%%A") do set start=%%N
    set length=%%B
    for /f %%N in ("%%B") do set length=%%N
    goto :BREAK
    )
    :BREAK
    if ".%start%" == "." goto :FAILURE3
    if ".%length%" == "." goto :FAILURE3
    REM convert the nk.bin provided to a nk.nb0
    echo Converting %nkbin% to nk.nb0 …
    cvrtbin -r -a %start% -w 32 -l %length% %nkbin% > NUL
    if not exist nk.nb0 goto :FAILURE4
    REM content of the nk.nb0 will be written in the directory "dump".
    REM directory dump must exist, otherwise an error occurs.
    mkdir dump > NUL
    echo Extracting all files and modules from the kernel&echo This may take some minutes …
    dumprom -d dump -v -5 nk.nb0 > NUL
    echo Dumping finshed&echo Dumped files should be in ..\dump&goto :END
    :FAILURE1
    echo Error:&echo File nk.bin not found&echo Aborting …&goto :END
    :FAILURE2
    echo Error:&echo Failed to create file viewbin.txt&echo Aborting …&goto :END
    :FAILURE3
    echo Error:&echo Failed to determine image's start and/or length&echo Aborting …&goto :END
    :FAILURE4
    echo Error:&echo Failed to create temporary file nk.nb0&echo Aborting …
    :END
    endlocal
    pause
    @ECHO ON
    exit
    

    I firmwares conosciuti sono:
    1 - quello di default con il quale la console è uscita di fabbrica
    2 - Service Pack A (?ufficiale?: offre miglioramenti lato GPS, interfaccia di utilizzo, multi-language ed autonomia)
    3 - Service Pack B (non ufficiale: offre miglioramenti nell'interfaccia e patch per eseguire homebrew inclusa)
    4 - Service Pack C (non ufficiale: mai rilasciato)
    This service pack, currently in testing and development, is a major upgrade to bluetooth and SD card support.

    Features That May Appear In SPc:

    Hardware:
    WiFi SDIO (WiFi Card needed)
    Full BT stack
    Able to talk to "ANYTHING" Bluetooth and profiles Prolly used for various user settings per connection, voice calls As it already has TXTin facilities, it just needed a bit more code and the hardware to make calls.
    Software:

    New main GUI (Possibly Sweetlilmre GUI)
    Autoload menus from SD-Card xml definition.
    Plugins/Widget structure. Addon to the OS, like Yahoo and Vista, kinda…
    Bug Fixes and unlocking on [GPRS], WIFI, and Bluetooth
    GPS/GeoFence like alternative (The original feature is dead due to lack of service)
    Speculated:
    Sip phone/Wardriving facilities/Bluecasting.
    Service End:

    Giz Game Server (From TakingThingsApart.org) This would be on top of WIFI
    The development is currently being worked on by Otaku. Thanks to lister for the explainations of the features.


    TRUSTED SECURITY MODE

    La "protezione di sistema" è rappresentata da un controllo di firma digitale RSA1 a 1024bit (128 bytes) applicata come footer agli eseguibili (.exe e .dll) e bypassabile patchando il bootloader che, come abbiamo detto, non è protetto ed è liberamente flashabile...
    [​IMG]
    Questa protezione sembra essere una feature di Windows CE chiamata "trusted security mode" che rende possibile lo sviluppo di app firmate sia a livello "dev" che a livello "user" con specifici certificati forniti su richiesta all'ente certificatore (Gizmondo in questo caso).

    Una volta bypassato il controllo è stato facile per i devs produrre dei launchers il più efficace dei quali è stato quello dell'utente FireFly:
    [​IMG]
    il quale sembra essere Tim Schuerewegen, colui che ha inserito nel codice sorgente del MESS (poi fusosi con il MAME) la parte relativa a questa console.

    Da notare inoltre un sistema per ripristinare le funzioni originali di Windows CE (il più famoso è l'homebrew LocknLoad):
    [​IMG]
    anche se risulta un pochino scomodo gestire il cursore con le frecce direzionali non essendo la console dotata di touch screen. Alcuni homebrews necessitano di questa funzione per essere utilizzati correttamente.


    SD ID Check

    Il secondo controllo avviene sulle SD dei giochi originali; ogni scheda SD ha un ID univoco dal quale viene generata, attraverso il tool SDIDGen, una chiave univoca che viene controllata dal gioco per assicurarsi che non sia stata copiato.
    [​IMG]
    Il programma lavora collegandosi attraverso ActiveSync direttamente con la console nella quale è inserita la SD; si digita l'ID del gioco (es. GZGA123456) e si fa click su "Crea": ora il programma esegue il file SDIDGen.exe sulla console che effettua quanto segue (un doveroso GRAZIE al dev cyanic per il reversing di questa parte):
    Codice:
    Per ogni product ID:
        - Prende il CID della SD (probabilmente i bytes da 0x9 a 0xC del suo CID che corrispondono al suo seriale) e lo converte in valore numerico
        - Prende 4 valori dalla porzione numerica del product ID del gioco
        - Applica un NOT al serial number della SD ed aggiunge la porzione numerica del product ID
        - Crea una cartella nella radice della SD con lo stesso nome del product ID e crea anche un file con lo stesso nome all'interno di questa cartella
        - Salva il risultato del calcolo precedente come un valore binario intero
        - Imposta gli attributi archive, hidden, read-only a tale file
    
    Il controllo software di questo codice è bypassabile con eseguibili appositamente patchati.

    Molte delle informazioni ricavate sono state scoperte grazie anche ad un caro e capacissimo amico :smile:


    PIN

    La console permette infine l'impostazione di un codice PIN per proteggere alcune impostazioni (il valore di default è 1234).



    CONCLUSIONI

    Indubbiamente interessante tutta la questione "preparatoria" allo sviluppo di questo prodotto dove un mare di soldi di investitori fiduciosi si è tradotto in poche unità realizzate ed ancora meno consoles vendute; protezioni di livello "adeguato" per l'epoca ma facilmente bypassabili grazie alla diffusione del sistema Windows CE ed ai deboli controlli sulla SD card superabili modificando gli eseguibili (i cari vecchi "cracks" !).
     

    File Allegati:

    #1
    Ultima modifica: 26 Apr 2021
    A zoomx, Marvin91, gelderm e 3 altri utenti piace questo elemento.
  2. Coolguy

    Coolguy Livello 15

    Iscritto:
    1 Feb 2015
    Messaggi:
    597
    Like ricevuti:
    100
    IMPRESSIONANTE!!

    LODE A TE,STUDENT!
     
    #2
    A Kurogiri e student piace questo messaggio.
  3. AngelDavil88

    AngelDavil88 Livello 27

    Iscritto:
    31 Dic 2017
    Messaggi:
    1.849
    Like ricevuti:
    1.243
    Bella storia che ha questa console! Complimenti per la stesura dell'articolo!
     
    #3
    A marcyvee, Kurogiri e student piace questo elemento.
  4. Kurogiri

    Kurogiri Livello 7

    Iscritto:
    21 Gen 2019
    Messaggi:
    144
    Like ricevuti:
    97
    non ricordo assolutamente la console, ma la storia che hai descritto è un qualcosa da farci un film/serie tv!!
    complimenti!!
     
    #4
    A marcyvee e student piace questo messaggio.
  5. student

    student Staff Livello 45 Staff

    Iscritto:
    30 Ago 2015
    Messaggi:
    4.839
    Like ricevuti:
    5.003
    Stesso pensiero che ho fatto io :smile:
    La parte degli elicotteri che cercano il guidatore fantasma...
     
    #5
    A Kurogiri piace questo elemento.
  6. Kurogiri

    Kurogiri Livello 7

    Iscritto:
    21 Gen 2019
    Messaggi:
    144
    Like ricevuti:
    97
    che spettacolo che ne verrebbe fuori!!:hearteyes:
     
    #6
    A student piace questo elemento.
  7. marcyvee

    marcyvee Intellettuanale

    Iscritto:
    24 Dic 2015
    Messaggi:
    1.991
    Like ricevuti:
    556
    Su netflix ci sono decine di storie decisamente meno interessanti! Sta console non l'avevo mai sentita, però è stata una lettura davvero interessante.
     
    #7
    A Kurogiri e student piace questo messaggio.
  8. zoomx

    zoomx Livello 19

    Iscritto:
    12 Set 2015
    Messaggi:
    901
    Like ricevuti:
    345
    Tutte le "pellicole" che rendono la superficie nera vellutata al tatto diventano una porcheria immonda appiccicosa.
     
    #8
    A student piace questo elemento.
Sto caricando...

Condividi questa Pagina