1. A breve aggiorneremo la piattaforma di Reboot per risolvere alcuni problemi con i plug-in, quindi chiediamo ancora un po' di pazienza, Lo staff di Reboot

Scoperta l'identità di Satoshi Nakamoto, il creatore dei Bitcoin?

Discussione in 'Off topic' iniziata da StandardBus, 9 Dic 2015.

  1. StandardBus

    StandardBus Alan

    Iscritto:
    15 Dic 2014
    Messaggi:
    4.091
    Like ricevuti:
    5.341
    [​IMG]

    Dalla diffusione del Bitcoin, l'identità del suo ideatore e creatore è stata attribuita al nome di Satoshi Nakamoto, diventato ormai leggenda e senza alcun effettivo riscontro nella realtà.
    Il codice aperto di Bitcoin ha permesso agli utenti di mostrare fiducia anche con questo buco non indifferente nella storia della criptomoneta.

    Wired e Gizmodo hanno condotto delle indagini indipendenti per colmare questa lacuna e scoprire la mente da cui tutto è iniziato. Oggi il Bitcoin è una vera e propria rivoluzione: una moneta indipendente da banche ed enti privati, oltre a non avere confini nazionali ed essere completamente decentralizzata.

    Le indagini hanno condotto gli investigatori da Craig Steven Wright, accademico Australiano di 44 anni, per alcuni motivi:
    • Wright ha apparentemente pubblicato dei post all'interno di un blog in cui menzionava i suoi tentativi di creare una criptomoneta, nel 2009, poco prima del lancio del Bitcoin.
    • Le sue chiavi PGP utilizzate nelle email erano in origine collegate a qualcuno che si identificava come Satoshi Nakamoto
    • Sempre in un blog, ha annunciato il lancio del Bitcoin tramite un messaggio. Il messaggio è stato poi editato e sostituito con la frase "the best way to hide is right in the open".
    • I documenti che sono stati ottenuti illegalmente da una fonte vicina a Wright includono alcune email datate 2008, in cui discute degli sviluppi del Bitcoin e dell'intenzione di rilasciare un saggio a riguardo.
    • Sono stati trovati di sua proprietà due supercomputer atti al mining
    Nel corso degli anni, Wright avrebbe anche accumulato 1,1 milioni di Bitcoin, che al cambio attuale di 382 Euro a Bitcoin corrisponderebbero a circa 420 milioni di Euro.
    Come prova, le operazioni di investigazione hanno portato ad un contratto legale tra Wright ed il suo partner americano, Dave Kleiman (morto nel 2013) con il quale avrebbe sviluppato il Bitcoin trasformandolo da un'idea a codice e realtà.

    Poche ore dopo la pubblicazione del report da parte dei due webzine, la polizia australiana ha effettuato un raid all'interno della casa di Craig Steven Wright:
    "La Polizia Federale Australiana può confermare che sono state condotte perquisizioni in assistenza dell'Australian Taxation Office search warrants to assist the Australian Taxation Office in una residenza nel Gordon ed in alcuni locali commerciali a Ryde, Sydney. Tutto questo non ha alcuna relazione con i recenti report pubblicati da alcuni media riguardo la moneta digitale Bitcoin". - fonte
     
    #1
    A student piace questo elemento.
  2. vValerio pPisano 2.0

    vValerio pPisano 2.0 Dannata chiave!

    Iscritto:
    12 Mar 2015
    Messaggi:
    1.464
    Like ricevuti:
    736
    Spiegatemi meglio... Sto qui ha creato una moneta... Per lucrarci sopra?
    Non ho capito...
     
    #2
  3. StandardBus

    StandardBus Alan

    Iscritto:
    15 Dic 2014
    Messaggi:
    4.091
    Like ricevuti:
    5.341
    Il Bitcoin è una moneta digitale non controllata dalle banche, ma dalla rete creata da chi la utilizza, come succede per il torrent.
    La gente ha cominciato ad accettarla da qualche anno in qua, quindi... più viene accettata, e più diventa stabile e acquista valore. È una moneta che esiste in quantità limitata, e come concetto è più simile all'oro che ad una vera moneta. È deflazionaria (acquista valore col tempo, proprio perchè se viene persa, non può essere generata nuovamente).
    Solo che essendo open source lui non si è attribuito i meriti (oppure ha voluto nascondersi), e nessuno sapeva chi l'avesse creata. A quanto pare, dopo averla creata, s'è tenuto un bel po' di monete, che inizialmente non valevano nulla, mentre ora valgono moltissimo.
     
    #3
    A GiacmO e vValerio pPisano 2.0 piace questo messaggio.
  4. vValerio pPisano 2.0

    vValerio pPisano 2.0 Dannata chiave!

    Iscritto:
    12 Mar 2015
    Messaggi:
    1.464
    Like ricevuti:
    736
    Questo ha un senso... una grande idea, lo spirito da imbroglione e una gran dose di fortuna...peccato che la verità viene sempre a galla:relieved:, anche se i bitcoin staranno ancora per moolto tempo con noi...
     
    #4
  5. goemon

    goemon Livello 5

    Iscritto:
    12 Ott 2015
    Messaggi:
    81
    Like ricevuti:
    19
  6. zoomx

    zoomx Livello 19

    Iscritto:
    12 Set 2015
    Messaggi:
    904
    Like ricevuti:
    347
    C'è un problema. Altri possono creare altre criptomonete. E difatti ce ne sono altre.
    L'altro problema è che il suo valore è puramente convenzionale, come per le monete di stato, ma, non essendoci uno stato dietro, il suo valore potrebbe crollare a zero.
     
    #6
  7. StandardBus

    StandardBus Alan

    Iscritto:
    15 Dic 2014
    Messaggi:
    4.091
    Like ricevuti:
    5.341
    Il valore del bitcoin non è del tutto convenzionale, per generare un solo bitcoin bisogna consumare molta corrente elettrica. Inoltre (purtroppo) il valore del bitcoin è reso relativamente "stabile" da un enorme e davvero ricco mercato nero nel dark web (per ora, finchè non verrà accettato anche dai negozianti, e già sia VISA che Paypal si stanno muovendo in questa direzione).
    Più gente lo utilizzerà, e più sarà difficile che il valore oscilli.
     
    #7
  8. Ex.

    Ex. Musicfag della situazione

    Iscritto:
    22 Lug 2015
    Messaggi:
    149
    Like ricevuti:
    135
    L'unica cosa che non ho mai capito è: ma come può un codice diventare una moneta con vero valore economico? Non capisco molto di economia
     
    #8
  9. zoomx

    zoomx Livello 19

    Iscritto:
    12 Set 2015
    Messaggi:
    904
    Like ricevuti:
    347
    Le banconote sono dei pezzi di carta. Inoltre gran parte del denaro esiste solo nei calcolatori, la moneta circolante banconote+monetine metalliche, è una frazione del denaro circolante la maggior parte del quale sono solo numeri nei computer delle banche. C'è un controllo dietro, ovviamente.… spero.…

    Pensa alle criptovalute come ad un oggetto che puoi comprare e vendere. L'oro e l'argento sono solo dei metalli, siamo noi che gli diamo valore. Ma il valore è solo nella nostra mente.
     
    #9
  10. StandardBus

    StandardBus Alan

    Iscritto:
    15 Dic 2014
    Messaggi:
    4.091
    Like ricevuti:
    5.341
    Non è il codice ad assumere valore, ma ciò che il codice produce: I soldi attualmente vengono stampati dallo stato, e tutti li accettano, ma in realtà i soldi non hanno alcun valore effettivo (intrinseco). Come è già successo, se la gente decide di non accettare più i soldi dello stato, diventano carta straccia.
    Quindi i soldi hanno un valore finché la gente accetta di dargli valore.
    Ok, applica questo principio a dei numeri non riproducibili, e che esistono in quantità limitata: possono benissimo essere dei sostituti al denaro classico.

    Il bitcoin funziona così: tutti sanno quanti soldi hanno gli altri portafogli, ma nessuno sa a chi appartengano, perché sono legati ad un ID che non richiede di sapere chi sia la persona che lo possiede.
    Quando qualcuno effettua un pagamento, il resto della rete bitcoin deve saperlo e accettare la transazione. Se qualcuno ha 1 bitcoin e cerca di spendere 10 perché ha modificato il suo portafoglio inserendoci dentro 10 bitcoin "falsi", il resto della rete bitcoin non accetterà il pagamento, perché tutti sanno che quel tizio non ha 10 bitcoin ma solamente 1. Questo sistema di verifica fa si che la gente dia fiducia al bitcoin e ACCETTI di dargli valore, anche se non ne avrebbe, intrinsecamente.

    In realtà servono dei calcoli assurdi per generare un solo bitcoin, quindi il suo valore dovrebbe essere legato all'energia sprecata per ottenerne uno, ma questo è un discorso a parte.

    Quindi questo significa che se il 51% dei computer connessi alla rete bitcoin dicesse che un tizio ha 100 bitcoin (falsi) verrebbero accettati? Si, e questa è una vulnerabilità di questa moneta quando era all'inizio. Chi possiede il 51% dei computer connessi alla rete bitcoin controlla il contenuto dei portafogli, solo perché la rete stabilisce che una cosa detta dalla maggioranza dei PC deve essere vera.
     
    #10
    A vValerio pPisano 2.0 piace questo elemento.
  11. ManuelX

    ManuelX Armaiolo

    Iscritto:
    16 Dic 2014
    Messaggi:
    325
    Like ricevuti:
    237
    Qualcuno mina bitcoin con Mac OS ?
     
    #11
  12. StandardBus

    StandardBus Alan

    Iscritto:
    15 Dic 2014
    Messaggi:
    4.091
    Like ricevuti:
    5.341
    Credo che minare non sia più conveniente, ci sono chip ASIC dedicati che minano centinaia di volte più velocemente di una scheda video tra le più costose e potenti in commercio, e siccome minare è una sorta di "corsa" a chi risolve per primo i calcoli, è molto difficile che si riesca sul Bitcoin. Per questo la gente si organizza in pool e divide i guadagni: meglio poco che nulla. Sulle monete minori invece ci sono ancora chance.
     
    #12
  13. ManuelX

    ManuelX Armaiolo

    Iscritto:
    16 Dic 2014
    Messaggi:
    325
    Like ricevuti:
    237
    Infatti volevo proprio arrivare a questo, nell'anno passato o minato anche con architetture apposite (BLOCK Er ECC ECC) ma sempre in windows e rivendendo su siti di scambio ….

    Ero curioso di sapere se qualcuno mina monete minori o spavaldamente bitcoin su mac e se valga lo sforzo di risorse :smiley:
     
    #13
  14. vValerio pPisano 2.0

    vValerio pPisano 2.0 Dannata chiave!

    Iscritto:
    12 Mar 2015
    Messaggi:
    1.464
    Like ricevuti:
    736
    Ma cosa si intende per mining dei bitcoin?
    Abbiamo detto che i bit coin sono validi quando il 50%+1 della rete monetaria li accetta. Cio cosa c'entra?
     
    #14
  15. Ex.

    Ex. Musicfag della situazione

    Iscritto:
    22 Lug 2015
    Messaggi:
    149
    Like ricevuti:
    135
    Prendiamo spunto da questi commenti: alcuni di noi, e molta altra gente sa molto poco sulle criptomonete. Se creassimo una sezione a riguardo, e qualcuno che ne sa di più scrivesse delle guide introduttive e cose del genere? Ho un sacco di domande sull'argomento, e non penso di essere l'unico :grin:
     
    #15
    A SkyLink98, StandardBus e vValerio pPisano 2.0 piace questo elemento.
Sto caricando...
Potrebbe interessarti anche
  1. StandardBus
    Risposte:
    1
    Visite:
    2.579

Condividi questa Pagina